VOLUMI E MINISERIE inizio successivo

Astro City di Kurt Busiek e Brent Eric Anderson (Magic Press, volumi in pubblicazione)
Una città che mette a nudo le debolezze e le qualità dei suoi abitanti. Una città viva e pulsante, affascinante e multiforme, popolata da maghi, supereroi e cattivoni che, pur partendo dagli stereotipi del genere, riescono a colpirti per la loro incredibile diversità ed umanità. Paradossale, ironico, canzonatorio e irriverente nei confronti di tutta una tradizione fumettistica. Josh-giudizio: 5 stelle

Ballate di Charles Vess e altri (Phoenix, volume unico)
Il grande Charles Vess illustra una serie di ballate inglesi, irlandesi e scozzesi, interpretando le sceneggiature scritte per l'occasione da grandi nomi quali Neil Gaiman, Jeff Smith e Delia Sherman. Onirico e magico al punto giusto. Josh-giudizio: 4 stelle

The Books of Magic di Neil Gaiman, John Bolton, Scott Hampton, Charles Vess e Paul Johnson (Magic Press, miniserie in volume unico)
Tim è un grande mago. Ma Tim è anche poco più che adolescente e non sa cosa sia la magia. Deve essere guidato alla scoperta della magia, deve imparare a convivere con la magia, deve far impregnare la sua vita dalla magia... La magia è dovunque, ci vuole solo occhio per scovarla. E, non a caso, ho ripetuto magia così spesso... Josh-giudizio: 4 stelle

Cages di Dave McKean (Macchia Nera, 5 volumi in pubblicazione)
Dave McKean è un pittore, un poeta e un sognatore allucinato. Le sue copertine per Sandman ci sono rimaste impresse indelebilmente, suscitando le emozioni più inspiegabili. L'apporto del suo design superlativo e sconvolgente è stato decisivo. Con Cages, Dave dimostra di sapere anche strutturare le tavole di una storia sequenziale. E intessere una sceneggiatura senza pari. Rarefatto e concreto, fuggevole come un gatto e cangiante come la musica, Cages è una prigione narrativa dalla quale si può difficilmente uscire. Kumagoro-giudizio: 5 stelle

Il Castello di Batman (Play Press, volume unico)
La rivisitazione del grande mito di Frankenstein ad opera di Jack C. Harris e con gli splendidi disegni di Bo Hampton. La ricerca scientifica di Bruce Wayne riesce a dare la vita a ciò che prima era materia organica morta… ossessionato dall'uccisione dei suoi genitori ad opera dei briganti, lo sarà anche la sua creatura. Ma che cervello ha usato il Dr. Wayne per i suoi folli esperimenti? Una simpatica divagazione sul tema. Josh-giudizio: 3 stelle

Death: L'alto costo della vita di Neil Gaiman, Chris Bachalo e Todd Klein (Magic Press, miniserie in volume unico)
La sorellina maggiore del Signore dei Sogni una volta ogni secolo scende tra gli uomini per provare cosa vuol dire essere una ragazza qualunque (o quasi). Nel nostro secolo scoprirà ancora una volta le sensazioni umane, i sentimenti, la quotidianità, la vita…. e la morte. E lei sa cosa significa morire. Perché lei è Death, la Morte. Ci sono fumetti che colpiscono la mente. Altri che colpiscono il cuore. Alcuni colpiscono l'anima. Kumagoro-giudizio: 5 stelle

Desperadoes - La luce di un momento (Star Magazine Oro n.42, Star Comics)
Nel 1878 nel New Mexico un serial killer uccide donne indiane e scuoia i loro bimbi, ricevendo un potere soprannaturale sempre maggiore. Un fumetto western? Ma cosa ce ne facciamo di un altro western?! In Italia abbiamo Tex! Cosa vogliono insegnarci questi americani? e', signori, permettetemi di dissentire. Jeff Mariotte ha dato vita ad una trama interessante, l'ha sostenuta con un linguaggio che deve molto ad Ennis, e ha creato dei personaggi accattivanti. John Cassaday, dal canto suo, ha messo al servizio della storia i suoi disegni puliti e senza troppi fronzoli, capaci di inserirsi benissimo nelle atmosfere ricercate. Cool. Josh-giudizio: 4 stelle

Batman: Destino oscuro (Play Press, volume unico)
Mike W. Barr firma una storia che si snoda nei meandri del tempo, iniziando nel 1222 quando un antenato di Bruce Wayne, durante una crociata, incontra per la prima volta la nemesi che avrebbe distrutto nei secoli a venire tutti i suoi successori. Un uomo, un demone, un alieno o che altro? Per scoprirlo bisognerà attendere il 2500 quando l'ennesima versione del Cavaliere oscuro si scontrerà con questo terribile nemico. Disegni di Scott Hampton, Gary Frank, Scott McDaniel e Bill Sienkiewicz. Josh-giudizio: 3 stelle

House of Secrets di Steven T. Seagle e Teddy Kristiansen (Magic Press, volumi in pubblicazione)
"Non v'è essere vivente al mondo che non sia un'ambulante e ciarliera Casa dei Segreti": questo epitaffio rimbomba con tutta la possanza di un'affermazione lirica e categorica alla fine di una storia dai sapori un po' grunge , colorata in un modo eccelso, in cui si scopre un antico rituale di giudizio, che si ripete secondo regole che potrebbero essere state scritte all'alba dei tempi, e a cui la protagonista dapprincipio si ribella... Una metafora di verità e giustizia, incubo e coscienza, e della perdita dei punti di riferimento… Josh-giudizio: 4 stelle

Love and Rockets di Los Bros Hernandez (Magic Press, 15 volumi in pubblicazione)
I fratelli Hernandez (Gilbert, Jamie e, per i primi tempi, Mario) sono stati tra le voci più anticonvenzionali del panorama americano degli '80. Il loro Love and Rockets si configurò come un enorme contenitore autoprodotto all'interno del quale i geniali fratelloni ispanici crearono i serial più vari e le storie più disparate, costantemente all'insegna di ironia, sentimento e anticonformismo. Dalle toccanti vicende di un paesino messicano "dove gli uomini sono uomini e le donne devono avere il senso dell'umorismo", alle avventure di una giovane meccanica prosolare "incantevole, piccola, fragile… ma al tempo stesso incazzata nera col mondo", Love and Rockets risulta un'opera capace di sorprendere e coinvolgere a più livelli. Kumagoro-giudizio: 4 stelle

Madman di Mike Allred (Smoothouse Publishing, volumi in pubblicazione)
Un supereroe tutto scemo che pensa molto. Un incrocio tra Plastic Man e Astro City. Dalla quarta di copertina: "Un uomo che ha scarsa fiducia in se stesso. Un eroe armato solo di uno yo-yo. Un innamorato timido e imbranato. Un guerriero sadico e pacifista. Un filosofo delirante. Un sognatore che ha paura di sognare". Triste, visionario, folle, eclettico, pazzesco. In una parola: geniale. Kumagoro-giudizio: 4 stelle

Preacher di Garth Ennis e Steve Dillon (Magic Press, volumi in pubblicazione)
Il protagonista sta cercando Dio per dargli un calcio nelle palle, raddrizzarlo e farlo tornare al suo posto. Dopo il concepimento, frutto dell'unione carnale di un angelo e una demonessa, del terzo principio dopo bene e male, Dio ha mollato tutto… e tutto sta andando a puttane. Questa terzo principio è poi fuggito ed entrato nel corpo di un "pastore di anime" un po' particolare del quale Ennis ci racconta i picareschi viaggi e l'incontro con una schiera di pittoreschi comprimari: un vampiro irlandese alcolizzato, una spietata killer piena di passione, un adolescente divenuto un mostro per amore di Kurt Cobain, una coppia di bravi ragazzi del Sud, una setta millenaria custode della stirpe di Cristo… Un fumetto da molti evitato come la peste a causa del suo argomento, che potrebbe risultare indigesto per i più religiosi, e da moltissimi amato alla follia, per lo stesso motivo. Josh-giudizio: 4 stelle

Il ritorno del cavaliere oscuro di Frank Miller (Play Press, miniserie in volume unico)
La grande opera di Frank Miller che, assieme a Watchmen, ha cambiato il modo di concepire i supereroi alla fine degli anni '80. Josh-giudizio: 5 stelle

Aliens: Salvation di Dave Gibbons e Mike Mignola (Phoenix, volume unico)
I disegni di Mignola sarebbero già da soli un motivo per acquistare il volume. Se poi aggiungiamo una storia di redenzione che passa attraverso tutti i punti fermi di ogni storia della saga degli Aliens, troviamo un altro valido stimolo per procurarselo. Dave Gibbons scrive una trama che in apparenza sembra uguale a tutto ciò che di Aliens abbiamo visto e sentito. Ma ogni elemento viene mediato dagli occhi di Selkir, che vi vede il peccato, la speranza e l'espiazione. Una chicca. Josh-giudizio: 4 stelle

Sandman di Neil Gaiman e altri (Magic Press, 10 volumi in pubblicazione)
Morfeo, il Signore dei Sogni, è stato rinchiuso per anni. Nelle prime storie riesce a fuggire e riprende il suo posto nel suo regno. Il resto è un insieme di racconti, un lungo viaggio nella psiche umana, un'esplorazione dei nostri limiti e chissà quant'altro. E' il fumetto più onirico e profondo, più denso e pregnante che l'industria dei supereroi americana è stata capace di regalarci. E, cosa importante, non è per nulla palloso. Josh-giudizio: 5 stelle

Swamp Thing di Alan Moore, Stephen Bissette e John Totleben (Magic Press, in pubblicazione)
Una gigantesca creatura vegetale, che è l'elementare stesso della natura, anche se credeva di essere un uomo. Una donna fragile e forte che scoprirà che i sentimenti travalicano le forme. Ecologia, spiritualità, e alcune delle più grandi sceneggiature che Alan Moore ha donato all'umanità confusa. Imperdibile. Kumagoro-giudizio: 5 stelle

Sin City di Frank Miller (Play Press, volumi in pubblicazione)
La città sporca e violenta, la città che scende a compromessi con il lerciume che sta nel più profondo dell'animo umano. Di più: si bea di quanto di squallido riesce a tirar fuori ai suoi abitanti. Puttane assassine, puttane assassinate, killer spietati e killer innamorati, finti buoni e falsi cattivi... Tutti vivono all'interno del grande peccato che ha corrotto il genere umano: la città... Josh-giudizio: 4 stelle

Teknophage di Rick Veitch e Bryan Talbot (Phoenix, miniserie di 6 numeri)
Il tutto nasce da un progetto di Neil Gaiman che incontra l'adesione di Veitch (ai testi) e di Talbot (alla matite): si tratta della descrizione di un mondo parallelo, dominato da una creatura spietata, un dinosauro che ha cavalcato le tappe dell'evoluzione, grande metafora della società capitalistica industriale, con le rapidissime scalate al vertice, la distruzione degli individui che falliscono e tutto il resto. Una descrizione senza dubbio marxista ma molto lontana dalla politica. Josh-giudizio: 4 stelle

Transmetropolitan di Warren Ellis (Play Press, volumi in pubblicazione)
Ellis in splendida forma. Dovrebbe bastare questo a farvi considerare Transmetropolitan una chicca imperdibile. Ma per quelli che non hanno fede, andiamo a vedere di che si tratta. Spider Jerusalem, scrittore e giornalista di successo, ha passato qualche annetto in un ascetico ritiro, lontano da ogni contaminazione della società. Ma i contratti si devono rispettare… E così il ragazzo torna in città, più disincantato e incazzato che mai, per denunciare i mali di un mondo che va a puttane. Josh-giudizio: 4 stelle

Watchmen di Alan Moore e Dave Gibbons (Play Press, miniserie in volume unico)
La grande opera di Alan Moore che, assieme a Il ritorno del cavaliere oscuro, ha cambiato il modo di concepire i supereroi alla fine degli anni '80. Josh-giudizio: 5 stelle

ALBI SERIALI inizio

DV8 (Star Comics, interrotta al n.17 - Gen13 n.32)
Creato da un Warren Ellis che ha dato vita ad un supergruppo di giovani criminali, psicopatici e violenti, è un fumetto dalla forte carica emozionale che con la successiva gestione ha perso molto di quella violenza e di quell'anticonformismo che lo rendeva unico. Quando le buone idee di una persona vengono inutilmente portate avanti da altri che si piegano alla logica del mercato per accalappiare più adolescenti... Josh-giudizio complessivo: 1 stella Josh-giudizio per la gestione Ellis: 3 stelle (minimo!)

Fantastici Quattro (Marvel Italia, in pubblicazione)
Il gruppo supereroistico per eccellenza... Pochi non conoscono Mr. Fantastic, l'uomo che si allunga a piacimento (e chissà se anche...), la Donna Invisibile, la Cosa e la Torcia Umana. Riportati in auge negli anni '80 dal genio creativo di John Byrne, hanno poi attraversato un infausto momento prima del loro definitivo rilancio con la Rinascita degli Eroi. E adesso è un certo Claremont a scrivere le loro storie... Josh-giudizio complessivo: 3 stelle

Gen13 (Star Comics, interrotta al n.28 - Gen 13 n.32)
Che dire? Nata qualche anno fa dagli studi Image ebbe un notevole successo di pubblico e di critica. Un gruppo di giovani supereroi contenente gli esempi dei più classici adolescenti americani: l'eterno bambinone amante dei fumetti, delle donne e dei videogames, la ragazzina un po' disadattata che fuma come una turca, la bella sventolona lesbica... (be'... forse questi adolescenti non sono poi così classici!). Non una serie ottima ma comunque una serie che, tra alti e bassi, risulta godibile. Josh-giudizio complessivo: 3 stelle

Hitman di Garth Ennis e John McCrea (Play Press, in pubblicazione)
Uno dei fumetti più tradizionali usciti dal cilindro di Ennis... ammesso che Hitman possa definirsi "tradizionale". Uno sbandato e alcolizzato killer ha ricevuto in dono il potere di una vista a raggi x e la possibilità di leggere la mente delle persone. Lavora a Gotham City... ed è riuscito a vomitare una cena sul costume di Batman. Josh-giudizio: 3 stelle

Gli Incredibili X-Men (Marvel Italia, in pubblicazione)
Grande metafora delle minoranze che lottano per trovare una posizione nel mondo e vogliono essere amati nonostante le palesi differenze di cui sono portatori, gli X-Men devono la loro fortuna ad un giovane sceneggiatore di nome Chris Claremont che, sul finire degli anni '70, prese in mano le redini di questa serie (creata, come al solito, da Stan Lee e Jack Kirby), trasformandola in una delle più amate e vendute collane supereroistiche di sempre. Quando Chris se ne andò nel 1991, il grande vuoto lasciato fu riempito da Scott Lodbell, che si è dimostrato nel tempo un valido rimpiazzo. Molti fan, però, lamentano l'attuale sovraffollamento di iniziative editoriali legate agli Uomini X, le troppe serie dedicate ai coprotagonisti delle loro avventure che portano solo confusione e poco spessore qualitativo. Josh-giudizio complessivo: 4 stelle

Iron Man (Marvel Italia, in pubblicazione)
Tony Stark, industriale di successo, play-boy con trascorsi di alcolismo e una delle figure più carismatiche all'interno del Marvel Universe... Con l'armatura di Iron Man si trasforma in una macchina da guerra invincibile. Una collana che è stata capace di rinnovarsi con gli anni e una delle poche in casa Marvel che, anche nei periodi in cui sembrava perdere smalto, ha sempre goduto dell'apporto di onesti sceneggiatori e disegnatori. Josh-giudizio complessivo: 3 stelle

JLA - Justice League of America (Play Press, in pubblicazione)
E' il fenomeno del momento della DC Comics. I più potenti supereroi della Terra riuniti in un conclave semi-permanente e recentemente rivitalizzati dalla penna di Grant Morrison: un ritorno alle minacce spaziali, ai paradossi temporali e a tutto quanto ha fatto grande la DC dell'era pre-Crisis. Josh-giudizio per la gestione Morrison: 4 stelle

Lobo di Alan Grant e altri (Play Press, in pubblicazione)
Nato quando i fumetti di supereroi americani ancora si esaltavano per Wolverine, l'antieroe degli anni '80 per eccellenza, Lobo ha portato il concetto fino alle estreme conseguenze, innalzando al rango di eroe un tremendo figlio di puttana che cavalca una moto spaziale e se ne va in giro per la galassia a fare danni e stragi di ogni tipo, senza rispetto per alcuna convenzione o tabù (dallo squartamento di Babbo Natale fino alla cacciata dal Paradiso, Purgatorio e Inferno... il tutto tra le risa di un vecchio pazzo che manda avanti la baracca...). Altalenante. Josh-giudizio complessivo: 3 stelle

Spawn di Todd McFarlane e altri (Cult Comics, in pubblicazione)
Uno dei pochi fumetti supereroistici che hanno avuto negli anni una coerenza e uno sviluppo narrativo in linea con le idee del suo creatore, che ha sempre seguito da vicino questa sua creatura, mai disinteressandosene per un momento. Qualcuno gli rimprovera una lenta evoluzione delle trame, altri una loro inconsistenza e un puntare troppo sull'effetto grafico. Ma è innegabilmente un buon fumetto. Che almeno merita di essere provato. Josh-giudizio complessivo: 3 stelle

Stormwatch di Warren Ellis e altri (Star Comics, interrotta col n.44 di Wildcats)
Nato come la struttura dell'ONU con il compito di vigilare sulle attività superumane e aliene che minacciano la Terra, nelle abili mani di Warren Ellis è diventato uno dei fumetti più interessanti della Image. Josh-giudizio: 3 stelle

Superman (Play Press, in pubblicazione)
Poco si può aggiungere su questo personaggio, entrato nel background culturale persino di chi non ha mai letto un fumetto. Qualche anno fa ha subito un bel restyling da parte di John Byrne, che lo ha reso un po' meno invulnerabile (adesso sanguina!!!) e un po' più credibile (basta sollevare palazzoni dalle fondamenta in barba alle leggi della fisica!). Poi è stato ucciso e fatto resuscitare in multipla versione da una bieca operazione commerciale (non di così scarso valore artistico, però...). Adesso vive la sua vita da sposato con la signora Lois Lane-Kent e combatte, come sempre, i cattivoni. Josh-giudizio complessivo: 2 stelle (tendente al 3 stelle)

L'Uomo Ragno (Marvel Italia, in pubblicazione)
Il vecchio Peter Parker... Gliene hanno fatte un po' di tutti i colori in tanti anni di storie sfornate dalla Casa delle Idee. Dopo un periodo durante il quale è stato sostituito dal suo clone (fortunatamente fatto secco al termine di una lunga polemica con i fan americani), tutto è tornato alla normalità... o quasi: il vecchio Norman Osborn non lo molla, Kingpin sta tornando la potenza che era e anche Octopus è risorto dalla tomba. Non sarà il fumetto più bello che la Marvel ci presenta, però gli va riconosciuto un indubbio standard qualitativo, che decolla con l'arrivo alle matite John Romita jr. Josh-giudizio complessivo: 3 stelle

I Vendicatori (Marvel Italia, in pubblicazione)
Una delle più classiche serie Marvel. Al grido di "Vendicatori uniti!" questi superesseri in calzamaglia hanno ottenuto il riconoscimento ufficiale del loro operato da parte del governo americano, e si trovano così a combattere contro minacce di tutti i generi per far trionfare giustizia e verità. Stesso discorso valido per tutti i comics seriali: a momenti di sublime splendore hanno corrisposto lunghi e bui baratri... Rilanciata negli USA dopo il grande Ritorno degli Eroi, creduti morti in seguito al mega crossover "Onslaught", sono una delle serie più hot del momento in casa Marvel. Josh-giudizio complessivo: 2 stelle

WildC.A.T.S (Star Comics, interrotta al n.47 - Wildcats n.44)
Come tutti i fumetti americani seriali di genere incontra alti e bassi a seconda del team creativo. Memorabile fu la gestione di Alan Moore (almeno 4 stelle). Poi venne il baratro (...abituati a prima!!). Josh-giudizio complessivo: 2 stelle

Wolverine (Marvel Italia, in pubblicazione)
E' forse l'X-Man più amato in assoluto. Di sicuro è quello che ha avuto, negli anni, più miniserie e apparizioni speciali al suo attivo. Con un passato indefinitamente lungo e alquanto oscuro, il nostro Logan ha lavorato per vari governi, al servizio di varie polizie e nei più remoti angoli del globo. Poi venne usato come cavia per un esperimento genetico e al suo scheletro venne saldata una lega di adamantio indistruttibile... Impazzito per il dolore, venne raccolto in Canada dal Dipartimento H dopo il suo scontro con Hulk e... Be', se volete saperne di più non avete che qualche centinaio di albi da recuperarvi... Ah, dimenticavo: è il migliore in quello che fa, anche se quello che fa non è molto piacevole! Josh-giudizio complessivo: 3 stelle

inizio